Gli Antenati del Casino

Gli Antenati del Casino

L'origine più remota dei balli da salone è nei balli regionali e folklorici sorti nella società preindustriale, che aveva la sua più grande popolarizzazione nel XIX secolo con la apparizione come fenomeno mondiale del valzer, nel quale la coppia rimane abbracciata durante tutto il tempo  e fa anche giri nell’ intera sala da ballo. Cominciando dal valzer, nasce in un modo progressivo una serie senza fine di balli da salone che si è mantenuta con una creatività stupefacente fino ai nostri giorni.

Gli antecedenti del casino possono essere ricercati nella contradanza(quadriglia ndr), genere musicale che ha la sua origine in Inghilterra ed in Normandia. Il suo nome viene dall'unione delle parole inglesi country (campo) e dance(ballo) che è come dire danze campestri.

Era ballata dalle popolazioni rurali della Francia, Olanda e Spagna, ma è in Francia dove raggiunge il suo massimo splendore.

La contradanza è diffusa a Cuba attraverso la Spagna che, come colonia, impose i suoi usi e costumi nell'Isola cubana. Questo è successo poi anche con l’Inghilterra, quando gli inglesi nel 1762 conquistano la Avana, e con la Francia, come conseguenza delle migrazioni successive franco- haitiane verso l'area orientale del paese , avvenuta con la Rivoluzione Di Haiti (1791)

A Cuba la contradanza era ballata sin dal XVIII secolo, ma è al principio del XIX secolo che arriva  a diffondersi notevolmente. Il più importante elemento apportato da parte della contradanza ai balli da salone cubani, e tra di loro il casino, è il passo di base. Consiste nello avanzare o ritornare, avvicendando i piedi, in quattro tempi musicali. Nei primi tre si appoggia completamente il piede sul pavimento e nel quarto tempo si appoggia solo il tallone e poi, con lo stesso piede dell'ultimo movimento, si comincia un'altra volta il passo.

In pratica  questa forma di base si presenta nella danza, nel danzón nel  son e nel casino, anche se si evolve nei periodi diversi con certi cambi di accenti corporali e di ritmo, ed alcune piccole variabili di impostazione nei piedi, principalmente nel dislocamento e nell'esecuzione di figure nuove.

Un altro aspetto di caratteristica della contradanza cubana era la presenza di un “bastonero”, che dirige passi della danza e gli altri balli  e prepara l'ordine degli stessi, i cambi, le figure e designa il luogo che le coppie devono occupare.

 Fra le figure principali della contradanza che i biografi del tempo segnalano, ricordiamo el paseo,cadena, sostenido,,latigazo, lazo,trono, alas, vuelas, rodeos, molino, puente.

Non è così difficile scoprire le reminiscenze degli elementi menzionati nelle figure, nelle chiamate e nelle coreografie speciali del casino, sia nella Rueda che nell'esecuzione indipendente delle coppie.

La contradanza si eseguiva in posizione di ballo sociale aperto, dove l'uomo prende con la sua mano sinistra, la mano destra della donna, lasciando libere le altre e rimanendo di lato. Questa presa di collegamento lascia spazio a una relativa facilità e indipendenza nella esecuzione dei movimenti in relazione alla coppia.


Questo tipo di vincolo fra le coppie, è soggetto a cambi quando il ballo sorge nei principi del XIX secolo. Nel sungambelo, la danza cubana più antica che si conosce che era  stata diffusa nell’anno 1813 e negli altri balli cubani, si ha come caratteristica speciale che per la prima volta nel ballo da salone cubano, l'uomo prende la donna in posizione di ballo sociale chiuso, che consiste nella disposizione fronte a fronte della coppia, dove l’uomo prende con la sua mano sinistra la destra della donna , che forma approssimativamente un angolo di novanta gradi, con entrambi le braccia un poco piegate di lato e all'altezza delle spalle.

 Il braccio destro del maschio “avvolge” la donna e colloca la mano al centro della schiena, lei mette la sua mano sinistra sulla scapola  destra del suo partner. Questa disposizione fu usata nel danzón, nel danzonete, nel chachacha ed ultimamente nel casino. Questo rivoluzionario cambio coreografico nel ballo da salone cubano era stato frutto della forte influenza che esercitò il valzer.

Altre figure della danza che sono arrivate fino a  oggi sono: :paseo, ocho, caja y cedazo..Una della più importante paseo, consiste nel dislocamento del passo base, sia nell’avanzare come per ritornare indietro, usato poi anche nel danzón, nel danzonete, nel son e nel casino. Nel caso di questo ultimo potrebbe essere comparato con la figura della Rueda vamos arriba, vamos abajo,  che analizzeremo più tardi.

Poi alla fine del XIX secolo nasce il danzón , la quale creazione musicale è attribuita a Miguel  Faílde (1852-1921) originario di Matanzas, manifestazione del ballo che si eseguiva in questa provincia e che veniva ballata da coppie provviste di archi di fiori .

Fra le figure fondamentali di questo genere ci sono: marque del hombre, cajon y vuelta tornillo e  tutte loro si possono trovare sintetizzate o  evolute nel casino.

Altri balli da salone cubani che sono parte della cultura cubana popolare sono il chachachá e il son:   questi balli hanno avuto una relazione diretta con la genesi del casino, nella decada degli anni cinquanta.


Post precedente: Introduzione        

Post Successivo: Prima tappa: Gli inizi del Casino (1950-1959)